Immagini della performance

Performer
Elena Annovi
Anno
2014
Area geografica di riferimento
Paese
Italia
Contesto
Video di presentazione

Descrizione

Ljós (in islandese luce) è una performance interattiva progettata dal collettivo italiano fuse* che esplora il rapporto tra luce, suono, spazio e movimento. Fulcro della performance è la danzatrice Elena Annovi che, sospesa a mezz’aria da un’imbracatura, esplora la propria fisicità in uno spazio fatto di suoni e immagini che rappresentano l’universo. L’obiettivo di creare una stretta connessione tra reale e digitale si realizza con l’ausilio di Kinect, un dispositivo sensibile al movimento che cattura ogni singolo spostamento del corpo della performer. Le informazioni sono poi inviate a un programma che a sua volta risponde agli input sonori e crea una fusione simultanea di tutti gli elementi scenici.
La performance ha debuttato alla 
STRP Biënnale di Eindhoven nel 2014. In seguito è stata presentata in importanti festival quali il Festival della Fiaba (Modena), il Digital Graffiti (Alys Beach), il roBOt festival (Bologna), il Lunchmeat (Prague), il VIA festival (Maubeuge) e il RomaEuropa Festival.

Ljós
Direzione, produzione esecutiva: Mattia Carretti, Luca Camellini
Software Supervisor: Luca Camellini
Software Development: Paolo Bonacini
IT Development: Luca Camellini, Matteo Mestucci
Sound Design: Riccardo Bazzoni
Danzatrice e coreografa: Elena Annovi

Documentazione

Documentazione di riferimento

http://fuseworks.it/it/project/ljos_it/

Altre risorse collegate

Presentazione di Ljós al RomaEuropa Festival

Autore scheda
SMO

Licenza

Licenza

Licensed under Creative Commons Attribution Noncommercial Share-Alike 3.0
 

Modificato
05/01/2019

Condividi:

 

Condividi: