1-2. Endara di Say Muhando Yokana Visitemi, villaggio Lyakirema II, Bwera, Uganda, 2005.

3. Endara del Ruboni Cultural Group, villaggio Ibanda, Kasese, Uganda, 2005.

Genere
Area geografica di riferimento
Aree geo-culturali
Nome del paese
Interprete/interpreti

Yostasi Thembo, Paulo Maate Kathaligha

Anno di registrazione
2005
Video di presentazione

Descrizione

Il repertorio dello xilofono endara è proprio delle popolazioni Bakonzo (Uganda) e Banande (RDC), stanziate rispettivamente ad est e ad ovest del massiccio del Ruwenzori, confine naturale tra l'Uganda e la Repubblica Democratica del Congo. Le prime notizie di un'orchestra di endara risalgono agli anni '30 del ‘900, quando il missionario P. Marie-Julies J. Celis in una corrispondenza con Marius Schneider dichiarò la sua intenzione di registrare il suono dello xilofono a Lubero, tra i banande. Il brano Akathondo è eseguito nel video dall’orchestra di endara di Yostasi Thembo, nel villaggio di Buhundo nel distretto di Bundibugyo, in Uganda. La composizione è suonata da quattro munyandara (suonatori di endara) e due suonatori di engoma (tamburi). Il video presenta una descrizione analitica di ciascuna parte che compone il complesso intreccio ritmico e melodico. L’endara anima cerimonie e festività, accompagnando canti e danze. È considerato inoltre dai bakonzo uno strumento privilegiato per comunicare con Kitasamba, divinità che dimora sulle vette innevate del Ruwenzori. Lo strumento appartiene alla specifica categoria di grandi xilofoni su tronchi di banano diffusi in Africa Centro-orientale. L’accordatura è basata su un modello scalare eptatonico con alcuni gradi mobili. La tastiera è suonata da tre, quattro o cinque musicisti contemporaneamente. Tre engoma completano generalmente l'ensemble.

Approfondimento
Voci e strumenti

Endara: xilofono a tasti liberi

Engoma (erithundu, ebembe): tamburi bipelle

Documentazione

Bibliografia

Vanna Viola Crupi, The roles and functions of the endara xylophone among the Bakonzo people (Uganda) in C. Pennacini e H. Wittenberg (a cura di) Ruwenzori. Histories and cultures of an African Mountain Fountain Publisher, Kampala 2008, pp. 252-284.

Serena Facci, La Musica Nande in Etnografia Nande III, Torino, Il Segnalibro, 1996.

Serena Facci, Entre les lacs et la forêt. La musique des Nande, CD con opuscolo esplicativo, AIMP Musée d'Ethnografie, Ginevra, 1991.

Gerhard Kubik, The endara xilophone of Bukonjo, African Music, III, 1, pp. 43-49.

Klaus Wachsmann, The Sound Instruments in Tribal Kraft of Uganda, Trowell e K. P. Wachsmann (a cura di), Oxford University Press, London. 1953. Pp. 311-414.

 

Risorse web

Audio e video di approfondimento:

Video sulle tradizioni musicali konzo (danze endara da 5’44”).

Brano Akatondo registrato nel villaggio di Kisomoro da Klaus Wachsmann nel 1950.

Brano Akathondo registrato da Peter Cooke nel villaggio di Mutiti nel 1966.

 

Autore scheda
CVV
Licenza

Licensed under Creative Commons Attribution Noncommercial Share-Alike 3.0
 

Modificato
05/01/2019

Condividi:

 

Condividi: