Coreografo
Generi e forme danza
Epoca
Registrazioni audio/audiovideo

Descrizione

Durante la direzione artistica del Deutsche Oper Ballet di Berlino Kenneth MacMillan creò Anastasia (1967), balletto in un atto su musica elettronica di Fritz Winckel e Rüdiger Rüfer e sulla Fantaisies symphoniques di Bohuslav Martinů. Protagonista è Anna Anderson, diagnosticata come schizofrenica, che crede di essere la granduchessa Anastasia, l'unica sopravvissuta al massacro della famiglia imperiale russa. Nel 1971, quando tornò a Londra come direttore artistico del Royal Ballet, MacMillan decise di ampliarlo facendo precedere due atti su musica della Prima e Terza Sinfonia di Tchaikovsky. Il filmato è un breve frammento del terzo atto con Natalia Osipova nella parte di Anastasia.

Autore scheda
SMO

Licenza

Licenza

Licensed under Creative Commons Attribution Noncommercial Share-Alike 3.0
 

Modificato
05/01/2019

Condividi:

 

Condividi: