Nome coreografo o interprete di musica o danza
Tipo di interpretazione
Danza
Generi e forme
Epoca
Registrazioni audio/audiovideo
Descrizione

Nel 1969 il coreografo Leonid Yakobson, tra i più radicali della scena del Kirov (oggi Mariinskij), creò per Mikhail Baryshnikov Vestris, un assolo su musica di Gennadi Banščikov che rievocava l’immagine del leggendario ballerino francese Auguste Vestris. La coreografia fu creata per mettere in luce le doti virtuosistiche e drammatiche del ballerino russo, allora ventunenne, al Concorso Internazionale di Mosca dove vinse la medaglia d’oro. Vestris diventò per un certo periodo il cavallo di battaglia del ballerino, danzato anche durante la tournée londinese della compagnia nel 1970.

Autore scheda
SMO

Licenza

Licenza

Licensed under Creative Commons Attribution Noncommercial Share-Alike 3.0
 

Modificato
01/02/2019

Condividi:

 

Condividi: