Coreografo
Generi e forme danza
Epoca
Anno o data di composizione
1979
Registrazioni audio/audiovideo

Descrizione

Nel 1979 Lucinda Childs presenta alla Brooklyn Academy of Music di New York Dance su musica di Philip Glass e con il video décor di Sol Lewitt. Divenuto il manifesto della danza minimalista, è una celebrazione delle infinite potenzialità generative del movimento, inteso in termini anti-emozionali e anti-narrativi. La coreografia è costituita da una serie di cellule coreografiche composte di passi semplici, quali saltelli, giri e camminate, che si accumulano progressivamente, tracciando nello spazio linee geometriche come diagonali e cerchi in un flusso di energia continua. La partnership con Philip Glass e con Sol Lewitt, sposando la concezione antigerarchica del rapporto tra danza, musica e scenografia, è perfettamente paritaria. Glass compone una partitura minimalista i cui suoni fluiscono in loop e sono costantemente iterati e alterati. Lewitt realizza una scenografia video le cui immagini sono gli stessi danzatori, raddoppiati e proposti da più angolazioni. Il primo video è un estratto dalla rappresentazione data nel 2011 al Walker Art Center di Minneapolis; il secondo è un'intervista a Philip Glass e Lucinda Childs su Dance condotta da Philip Bither e Siri Engberg, curatori del Walker Art Center.

Autore scheda
SMO

Licenza

Licenza

Licensed under Creative Commons Attribution Noncommercial Share-Alike 3.0
 

Modificato
27/04/2020

Condividi:

 

Condividi: